Confronta gli annunci

MILANO, BOLOGNA E FIRENZE SONO LE CITTÀ PIÙ SMART D’ITALIA

MILANO, BOLOGNA E FIRENZE SONO LE CITTÀ PIÙ SMART D’ITALIA

Per il quarto anno di seguito è Milano la città più smart d’Italia: lo ha rivelato l’ICity Rate 2017 di Fpa, parte del gruppo Digital360. Ogni anno la classifica valuta 106 capoluoghi in base a diversi parametri che spaziano dalla governance alla gestione dei rifiuti, dai trasporti pubblici alla diffusione della banda larga. Ebbene, se Milano è ancora prima, il suo successo sembra non essere più eccessivamente lontano da quello di BolognaFirenze.

Il primato milanese, però, resta imbattuto nel 20% degli indicatori, tra cui il tasso di imprenditorialità, il co-working e la qualità dei mezzi pubblici. Va molto peggio se si guarda alla qualità dell’ambiente in città: per il consumo di suolo Milano è solo 97sima in classifica e arriva al 98° posto per la qualità dell’aria. Dati che non sorprendono visto i ripetuti allarmi smog che, nell’ultimo mese, sono stati diffusi in città.

Bologna e Firenze sul podio, male il Sud

Bologna, che è la seconda città più smart d’Italia, stacca da Milano di soli due punti e conquista il primato nelle classifiche relative all’energia e alla governance. Firenze è terza: la città ha conquistato questa posizione grazie alle sue politiche di turismo sostenibile, per l’energia, la qualità dell’ambiente e la crescita digitale.

La top 10 delle dieci città più smart e avanzate d’Italia prosegue con altri sette casi di successo del Nord Italia: Venezia, Trento, Bergamo, Torino, Ravenna, Parma e Modena. La prima del Sud è Cagliari, che però occupa solo il 47° posto; mentre chiude al 106° Trapani.

Casi di successo

Volendo guardare ai maggiori successi registrati quest’anno, si segnalano le città di Trento e Bergamo che, in confronto al 2016, hanno guadagnato rispettivamente tre e cinque posizioni in classifica. A Trento, ad esempio, la scalata è dovuta in particolar modo alla qualità dell’ambiente e all’economia circolare, con la prima posizione assoluta nella gestione dei rifiuti urbani.

Roma guadagna quattro posizioni

Capitolo Roma: la Capitale stenta soprattutto per le scarse prestazioni della mobilità sostenibile, dell’occupazione, della governance e dell’energia. Rispetto alla classifica del 2016, però, Roma ha guadagnato quattro posizioni (piazzandosi ora al 17° posto), in virtù di una maggiore diffusione della banda larga, dei servizi online e degli open data.

Fonte: “immobiliare.it”

img

Kasalux

    Post correlati

    Investimento immobiliare mondiale nel 2019 al livello dei due anni precedenti

    Nel 2019, nonostante le incertezze sullo scenario economico mondiale, si prevede che gli...

    Continua a leggere
    Kasalux
    di Kasalux

    Il boom delle vendite e dei prezzi ha generato quattro società immobiliari al giorno

    Più della metà dei mediatori che operano in Portogallo sono nati negli ultimi due anni. Solo...

    Continua a leggere
    Kasalux
    di Kasalux

    120 milioni di mega venture iniziano nella Baia di Cascais

    Bayview, la mega-impresa da 120 milioni di euro che rivitalizzerà il nascente ingresso di Cascais,...

    Continua a leggere
    Kasalux
    di Kasalux

    Partecipa alla discussione